Laboratori  Anno Accademico 2018 - 2019

 

Smartphone Inglese Psicologia Pittura

 Intreccio palma nana Cartapesta Mosaico Ballo di gruppo Danza e musica

 Ginnastica posturale Laboratorio teatrale Scrittura teatrale Acquagym Giornata enigmistica

 

home

 

 Smartphone

 

Docente: prof.ssa Maria Fundarò

smartphone 

L’idea di questo laboratorio nasce per venire incontro alle esigenze di chi incontra difficoltà ad utilizzare i telefoni touch e vuole alcuni consigli per iniziare, o continuare, in maniera facile e poco traumatica.

Si inizierà col conoscere il significato delle icone quindi si imparerà a: utilizzare la rubrica, salvare un numero e mandare un messaggio, fare una fotografia e cancellarla, scaricare applicazioni, leggere la posta e … quant’altro sarà utile per una guida pratica all’utilizzo quotidiano e consapevole del proprio smartphone

 freccia

Inglese

 

Docente: prof. Antonino Piccolo

bandiera

Corso di lingua inglese – livello A1-A2       

Lo scopo del corso è di dare ai partecipanti la possibilità di:

comprendere e usare espressioni di uso quotidiano e frasi basilari tese a soddisfare bisogni di tipo concreto.

Saper presentare se stesso/a e gli altri ed essere in grado di fare domande e rispondere su particolari personali come: dove si abita, le persone che si conoscono e le cose che si hanno, interagire in modo semplice, purché l’altra persona parli in modo chiaro e sia disposta a collaborare.

Comprendere frasi ed espressioni usate frequentemente relative ad ambiti di immediata rilevanza ad esempio informazioni personali e familiari, fare la spesa, la geografia locale, l’occupazione.

Comunicare in attività semplici e di abitudine che richiedono uno scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni, saper descrivere in termini semplici aspetti della vita, dell’ambiente circostante; saper esprimere bisogni immediati.

Il corso si propone l’obiettivo di dare delle conoscenze utili per avviare un contatto con persone che parlino la lingua inglese e che possa aiutare nel soddisfare i bisogni utili per un viaggiatore o anche per un dialogo per approfondire culture e conoscenze diverse dalle nostre.

Molta importanza sarà data all’aspetto della lingua parlata con l’ausilio di conversazioni, canzoni, brevi filmati, ecc.

 

 freccia

psicologia

Il misterioso mondo dell’adolescenza.

 Viaggio tra curiosità e sfide degli adolescenti di oggi.

Docenti: Dott.ssa Marilena De Luca e Dott.ssa Giuseppa Mucaria

 adolescenza

Il presente laboratorio si propone di addentrarsi ed esplorare una fase di vita segnata dalla transizione dallo stato dell’infanzia a quello adulto: l’adolescenza.

Essa rappresenta da sempre un passaggio complesso e avventuroso. E’ il tempo di cambiamenti e di trasformazioni continue per potere definire la propria identità, caratterizzato da un delicato e allo stesso tempo forte connubio tra sogni, paure, difficoltà e risorse.

E’ un viaggio tutto da scoprire per coloro che lo vivono, ma che può presentarsi sfuggente e incomprensibile all’adulto che lo osserva. All’apparenza forti e invincibili, gli adolescenti di oggi nascondono insicurezze, debolezze e vulnerabilità che spesso non consentono loro di gestire in modo efficace e funzionale quella carica di energia che li travolge.

Attraverso il confronto e lo scambio all’interno del gruppo, con l’ausilio di attività esperienziali, strumenti audiovisivi e recenti teorie, si tratteranno e approfondiranno alcune questioni legate alla tematica.

 freccia

 

 Pittura

 

Docenti: Chiara Benenati e Cristina Pizzitola

 pittura

Gli incontri avranno lo scopo di presentare una visione degli elementi base del disegno e del colore che permetteranno in un secondo momento di comprendere facilmente la composizione pittorica più complessa.

Spiegazione teorica e prova pratica con matita dell’impostazione base del disegno con reticolo. 

Realizzazione e analisi formale di un soggetto astratto o geometrico.

Realizzazione e analisi formale di un soggetto di natura morta.

Spiegazione delle ‘’teorie del colore’’ con l’utilizzo dei colori primari.

Prova pratica delle tecniche di sfumatura di colore.

Riproduzione di un’opera con una delle tecniche apprese.

Realizzazione di un soggetto a scelta con lo scopo di stimolare la personale creatività insita in ciascun partecipante.

 freccia

 

Intreccio palma nana

Docente: Antonina Maiorana

palma nana 

La palma nana (comunemente detta giummara) è una pianta protetta che sopravvive soltanto nei luoghi più aridi e assolati delle coste siciliane.

 Veniva utilizzata dai contadini, fino a 50 anni fa, per realizzare molteplici oggetti utili per la casa (scope-zerbini-ventagli-borse) o per il lavoro nei campi (coffe-zimmili/a – corde …) Della pianta venivano utilizzati i germogli, che raccolti tra giugno e agosto, venivano asciugati al sole e poi intrecciati con una tecnica tramandata da padre in figlio, solitamente d’inverno quando le condizioni climatiche non permettevano il lavoro nei campi.

OBIETTIVI: Apprendere come si fa la corda

                    Apprendere come si fa la treccia a punte

                    Realizzare qualche semplice oggetto con il materiale prodotto.

TEMPI: Complessivamente il laboratorio sarà di 16 ore suddivise in 8 incontri di 2 ore ciascuno

MATERIALE: “curina” essiccata.

Per la realizzazione degli oggetti si stabilirà di volta in volta il materiale opportuno da utilizzare

freccia

 

Cartapesta

 

Docente: prof.ssa Francesca Viola

 

La cartapesta è un’arte antichissima; si attribuisce l’origine ai cinesi che intorno all’’anno zero la utilizzarono negli elmi e nelle armature dei guerrieri.

E ‘chiamata “papier mache” (carta impastata) o

“papier colle” (carta incollata a strisce).

Questo laboratorio offrirà un approfondimento delle varie tecniche e prevede la realizzazione di un prodotto (maschera) con la tecnica a strisce.

La cartapesta offre infinite possibilità creative per la costruzione di oggetti con materiale povero: carta – colla – colori, oltre all’acquisizione di diverse tecniche tramite le quali ognuno potrà esprimersi, dando una libera e personale interpretazione della propria fantasia.

 freccia

 

 Mosaico

 

Docente: prof.ssa. Francesca Viola

 mosaico

Il mosaico è una forma d’arte decorativa avvincente e facilmente

praticabile a casa propria, ed oltretutto non richiede doti particolari: basta lasciarsi trascinare dalla curiosità di esplorare le forme, che ognuno di noi possiede istintivamente, e disporre di una dose di pazienza.

La tecnica del mosaico è basata sulla composizione di singole parti o frammenti che, opportunamente assemblati, formano un’unica entità figurativa.

All’arte “musiva” è sempre stato riconosciuto un duplice ruolo: decorativo e al tempo stesso funzionale, tanto che le potenzialità

di questa tecnica sono state sfruttate per secoli.

E’ questo il laboratorio che sarà svolto per i soci dell’Unitre e fornirà loro nuove tecniche, conoscenze, abilità utili per la realizzazione di un prodotto personale ed originale: la cornice per uno specchio.

 

freccia

Ballo di gruppo

 

Docente: prof.ssa Marilena Ferlazzo

 balli2

 Da quasi dieci anni svolgo il mio lavoro all'interno delle palestre, traendo testimonianze positive dalla pratica costante dell'attività fisica in ogni fascia d'età. Tra gli effetti generali si ha un aumento dello stato di benessere fisico e psichico, contribuendo a mantenere l'autosufficienza nella normale vita quotidiana. L'attività fisica praticata in gruppo, con il sussidio di musica caraibica, fa in modo che l'utente sviluppi soprattutto capacità coordinative e mobilità articolare, guidato da una piacevole atmosfera gioiosa e divertente. 

 

freccia

Danza e musica

Riattivare il processo creativo attraverso la danza e la musica

dott.ssa Ornella Polizzi

 

musicoterapia

La DanzaMovimentoTerapia offre una possibilità di positiva ricerca del benessere e di evoluzione personale. Il percorso si rivolge a donne e uomini adulti che desiderino trarre degli spunti di riattivazione psicocorporea allo scopo di migliorare la propria creatività e il benessere generale della persona attingendo alle proprie risorse.

Attraverso attività di movimento individuale e di gruppo, l'aspetto ludico, le attività di rilassamento la DMT favorisce un maggiore contatto con se stessi e con gli altri, l'attivazione delle risorse della persona e per mezzo della danza e della musica promuove l'attivazione del processo creativo, l'integrazione psicofisica, relazionale e spirituale, il benessere e la qualità della vita della persona.

 

freccia

 

Ginnastica posturale

 

 Docenti: Istruttori della Ssd Heracle center arl

 ginnastica1

Il presente progetto è frutto di anni di studio e lavoro svolto nel setto­re del fitness e dello sport in generale.

Partendo dalla considerazione che "a dolori muscolo-articolari si associano posture alterate, sedentarietà, inattività motoria e sovrappeso, ecco che anche i più piccoli e semplici gesti quotidiani vengono a svolgersi con sem­pre più difficoltà. E se a tutto ciò aggiungiamo il normale processo di invecchiamento fisiologico, anche la qualità della vita viene a essere compromessa".

Obiettivo del progetto è: promuovere e diffondere l'idea che una corretta attività fisica, com­misurata alle singole esigenze del gruppo, contribuisce a rendere la vita stessa migliore e a vivere con maggiore agevolezza e soddisfa­zione.

Attraverso l'esecuzione di esercizi di allungamento muscolare globa­le ed esercizi di tonificazione, proposti sia a carico naturale che con l'ausilio di piccoli attrezzi, si ottiene il riequilibrio delle strutture mu­scolo-articolari.

 freccia

Laboratorio teatrale

 

Coordinatore: Pietro Artale

 teatro2

<<Esiste una distinzione tra gli scrittori di narrativa che scrivono per la pagina, gli scrittori di cinema e televisione che scrivono per lo schermo e gli scrittori di teatro che scrivono per il palcoscenico. Per scrivere per il palcoscenico è necessario capire due cose fondamentali: “L’essenza del dramma e la natura del teatro” (Louis E. Catron, The Elements of Playwriting)>>.

Il seminario/laboratorio si prefigge di definire i termini dramma e teatro prima attraverso la scrittura del testo drammatico – <<fatto di personaggi che sono in conflitto e in azione –, e poi con il testo teatrale – composto dagli elementi scenici e in generale ciò che “si vede” sul palcoscenico - il luogo ove avviene l’azione, ma anche l’esperienza sensoriale di quella azione; lo spazio tridimensionale nel quale degli esseri umani eseguono delle azioni in tempo reale>>(Jeffrey Hatcher, Scrivere per il teatro).

 

 freccia

Scrittura teatrale

Docente: Benedetto Barranca

 scrittura

È possibile scrivere un testo teatrale a più mani? O meglio: a più “teste”? Sicuramente si!

Non è la prima volta che più autori firmano la stessa “opera” e, quindi, non è, in assoluto, una novità il progetto che si intende realizzare. Inedita è, forse, la sfida di voler perseguire l’obiettivo coinvolgendo un gruppo di “scrittori” (almeno otto) in una esperienza in cui tutti siano protagonisti attivi nel senso che tutti, riga più riga meno, dovranno essere gli “scrittori” dell’opera.

L’idea non nasce a caso, ma è legata alla tradizionale attività dell’Unitre che vede, quasi ogni anno, alcuni soci impegnati in una rappresentazione di un testo teatrale già bello e pronto.

Lo scorso anno si è detto: perché non scrivere noi un’opera teatrale? E si è fatta una prima esperienza all’interno del laboratorio teatrale, dello stesso laboratorio che quest’anno è impegnato a portare in scena quanto già prodotto.

Ma scrivere è una cosa, rappresentare è un’altra cosa.

E, allora, quest’anno si vuole fare un passo in avanti distinguendo, appunto, il momento della produzione da quello della rappresentazione. E, allora, mentre il tradizionale “Laboratorio teatrale” sarà impegnato nel preparare la rappresentazione di quanto scritto lo scorso anno, questo “Laboratorio di scrittura teatrale” sarà chiamato a produrre un “nuovo” testo teatrale.

Non è questa la sede per “raccontare” come lavorerà il gruppo (molto si deciderà insieme), ma per chi ha anche solo un pizzico di curiosità e di disponibilità a fare lo “scrittore” le porte sono aperte.

La sfida è impegnativa, ma la soddisfazione sarà certamente più grande dell’impegno profuso

 

freccia

 

 Acquagym

 

Istruttore  

 acquagim

L’acquagym è una disciplina che riguarda varie attività di fitness in acqua. È molto utile per la salute e il benessere fisico in quanto si tratta di un esercizio aerobico.

L’allenamento in acqua è benefico per un gran numero di persone in quanto la densità dell’acqua permette una facile mobilità ed è adatto a quanti vogliono favorire il potenziamento muscolare.

 

freccia

Giornata enigmistiva

 

 Coordinatore Piero Spagnolo

 enigm


home